Oggi vogliamo parlare di alcune attività che portano ottimi risultati nel mondo del Performance Marketing, soprattutto in caso di abbandono da parte di un utente: l’on-site couponing, il remarketing e il recupero del carrello abbandonato.

Avete presente quel momento in cui un utente sta navigando sul vostro sito e inserisce un prodotto a carrello: ‘Fantastico’, pensate, ‘ormai è fatta e il cliente è mio!’. Poi accade qualcosa… l’utente avvicina il mouse alla crocetta per chiudere la pagina del carrello. Attimi di panico: cosa è andato storto? Cosa lo ha spinto ad abbandonare, in modo volontario, il suo proposito di acquisto?

Non ho una risposta precisa a questa domanda, perché possono essere intervenuti molteplici fattori. Quello che posso fornirti, tuttavia, è un valido strumento per evitare o, perlomeno, porre rimedio a questo, chiamiamolo, ‘inconveniente’.

In questo modo non verrai più chiamato dal Direttore Generale per essere interrogato sul motivo di tanti carrelli abbandonati, CR basso del sito, bounce rate, etc. L’unico motivo per cui verrai convocato è per ricevere i complimenti delle ottime conversioni che hai ottenuto grazie alle nuove strategie adottate.

Vediamo quali sono, nello specifico, le attività di cui sopra.

ON-SITE COUPONING: come dice il nome stesso, si tratta di un incentivo fornito all’utente direttamente sul sito del cliente. Normalmente compare dalla parte destra o sinistra dello schermo, sottoforma di widget, e mostra all’utente un’offerta sulla base dei parametri impostati dal merchant. Per fare un esempio: può essere presentato un codice sconto solamente a quegli utenti che stanno navigando il sito da più di tre minuti (Home Page esclusa) e non hanno ancora messo nessun prodotto a carrello. Oppure, può comparire un reminder solo nel caso in cui un utente abbia inserito qualche prodotto a carrello, per ricordargli l’importo mancante per raggiungere le spese di spedizione gratuite.

REMARKETING: è una tecnologia che consente di inviare, previa autorizzazione esplicita dell’utente, una e-mail per ricordare, ad esempio, i prodotti che aveva visionato sul sito. E’ un reminder per l’utente che può avere frettolosamente chiuso il sito ma che, potenzialmente, potrebbe essere davvero interessato al prodotto.

RECUPERO DEL CARRELLO ABBANDONATO: consente di recuperare quegli utenti che hanno inserito uno o più prodotti a carrello ma che stanno per chiudere la pagina. In questo caso si può offrire loro uno sconto per finalizzare subito l’acquisto. In alternativa, tali utenti possono ricevere via mail uno sconto, insieme al riepilogo del loro carrello salvato, con un link per riportarli direttamente alla fase di checkout.

Tradedoubler collabora con numerosi Partner tecnologici specializzati in queste tecnologie.

Quali sono i vantaggi di collaborare con i nostri Partner?

– Lavorano a puro CPA
– Non richiedono alcuna fee di attivazione
– Non cannibalizzano il traffico paid del cliente (possono essere definiti i canali di traffico da escludere)
Definizione della strategia e targetizzazione del traffico, in base agli obiettivi del cliente
– Integrazione veloce
Device: Desktop + Mobile + Tablet

Se vuoi approfondire il tema dei Partner tecnologici, contatta subito il tuo Account Manager o scrivi a [email protected]

Condividi:

Post suggeriti

Content ed Influencer Marketing con Metapic

Metapic è la piattaforma di Content ed Influencer Marketing che consente di aumentare la visibilità dei Brand attraverso i contenuti editoriali dei blogger e i profili social degli influencer, tracciando ed ottimizzando le campagne in funzione delle vendite.

Miliboo e Tradedoubler

Miliboo.it ha lanciato, a partire da Agosto 2018, il programma di affiliazione italiano con Tradedoubler, dando seguito all’apertura sul mercato spagnolo nel 2017.