Drive to Store: ritorno al ‘New Normal’

Negli ultimi due mesi, per effetto del lockdown, si è assistito ad una digitalizzazione spinta che ha portato anche quei consumatori estranei al mondo digitale ad adattarsi alla nuova situazione, iniziando a fare la spesa attraverso supermercati o negozi online, utilizzando piattaforme di videoconferenze per restare in contatto con amici e parenti, diventando insomma ogni giorno più smart.

Da una ricerca effettuata da GfK, in questo periodo le vendite online sono cresciute in maniera significativa: tuttavia, la ricerca mostra che il 63% degli italiani desidera ancora acquistare in un negozio fisico.

Cosa fare per portare nuovamente il consumatore in negozio? E’ necessario puntare su igiene e sicurezza.

Ma in prospettiva, cosa si aspettano i consumatori dall’esperienza in store nel dopo Covid-19? Sempre la ricerca GfK evidenzia che i consumatori italiani sono divisi a metà: chi desidera ritrovare il contatto umano all’interno dei negozi e chi invece preferirebbe un maggiore utilizzo di tecnologie per mantenere un elevato livello di sicurezza.

In Tradedoubler siamo sempre stati sostenitori della sinergia fra le strategie online e offline; per questo, fra le nostre soluzioni, proponiamo ai Brand attività di Drive to Store, soprattutto in questo periodo.

Ogni anno, in Italia, vengono erogati 50 milioni di buoni sconto stampabili, di cui oltre il 7% distribuiti su internet. Il 16,5% dei buoni scaricati dal web vengono utilizzati negli store fisici.

Quali sono i percorsi principali che accompagnano l’utente dal mondo digital verso lo store? Molto dipende dagli obiettivi del Brand (vendita, lead generation, etc). Qui ne elenchiamo alcuni fra quelli più comuni:

  • Codice Sconto: attraverso l’incentivo di un codice sconto, si accompagna l’utente dal web verso lo store fisico, dove è possibile spendere il voucher
  • Conversational Marketing: il cliente viene contattato tramite WhatsApp e altri instant messaging tools per avere indicazioni in tempo reale sui negozi che dispongono fisicamente del prodotto che sta cercando
  • Push Notification: invio di sms o in app di codici sconto all’utente da utilizzare presso il negozio fisico
  • Challenge ed Engagement sui social: in questo caso, per partecipare, viene richiesto di postare foto scattate all’interno dello store
  • Geotargeting: si possono tracciare le celle broadcast su mobile phone per fornire promozioni disponibili nei negozi vicini all’utente

L’attività di Drive to Store consente di veicolare nuovi clienti verso i negozi fisici, incentivandoli attraverso offerte o consigli di acquisto.

Tradedoubler è in grado di consigliarti l’attività più adatta al tuo obiettivo di Drive to Store.

Per maggiori informazioni:

Per richieste commerciali: [email protected]

Per informazioni publisher: [email protected]

PR & Communication Manager: [email protected]

*Fonte: Indagine GfK, interviste CAWI su campione rappresentativo di italiani 16-65 anni. Periodo di rilevazione: prima settimana di Maggio 2020.
Condividi:

Post suggeriti

Contattaci

Scopri come possiamo aiutarti a far crescere il tuo business.