Il DOOH, Digital Out of Home, cresce rapidamente di interesse anche in Italia. L’outdoor advertising si dimostra una nuova, grande, opportunità per le aziende, proprio grazie alle funzionalità del digitale. Vediamo come e perché.

La sigla DOOH indica l’evoluzione al digitale di ciò che, nel passato, era il comparto delle affissioni pubblicitarie (Out-of-Home). Oggi, grazie all’utilizzo dei display digitali, le affissioni si avvalgono di nuovi strumenti di interazione immediata tra consumatore e brand. Ma non solo, grazie alle caratteristiche degli schermi digitali, anche la visibilità e le opportunità di conversione crescono.

I pannelli digitali, infatti, permettono di visualizzare il contenuto con una qualità elevata, anche di notte. Il cliente, poi, ha la possibilità di creare visual a effetto tridimensionale e, infine, i pannelli possono essere anche touch, abilitando un’azione immediata.

E i dati del DOOH, Digital Out of Home, confermano la crescita di interesse verso questa forma di comunicazione pubblicitaria. Secondo ResearchAndMarkets, il mercato mondiale del DOOH, valutato intorno ai 20 miliardi nel 2019, dovrebbe raddoppiare entro il 2027, superando i 40 miliardi di dollari.

DOOH

Le modalità del DOOH, Digital Out of Home

I supporti del DOOH non sono solo i cartelloni pubblicitari preimpostati nelle strade. Oggi si può realizzare una campagna DOOH su mezzi in movimento (tram, autobus, taxi e le diverse forme di mobile sharing), nelle pensiline, nella metropolitana, negli aeroporti, nei centri commerciali e, in generale, anche all’interno di proprietà private.

Spesso, inoltre, si utilizzano gli FSU digitali. Strutture realizzate appositamente, integrate nell’arredo urbano e distribuiti nelle zone ad alta affluenza delle città. Il vantaggio degli FSU è che distribuiscono più messaggi a rotazione. Ciò, oltre a permettere a più clienti di sfruttare lo stesso spazio, può aumentare il livello di attenzione grazie all’effetto sorpresa: “di chi sarà il prossimo messaggio?”. O, ancora, stimolando l’utente ad attendere il prossimo passaggio di un annuncio intercettato di sfuggita, permettendo la visibilità anche degli altri.

L’Out-of-Home, lo dicono i dati, garantisce una visibilità del messaggio molto superiore rispetto alle altre forme pubblicitarie. Inoltre, il contenuto non è skippabile: il consumatore lo intercetta e lo visualizza senza poterlo evitare.

LEGGI ANCHE: I RISCHI PER L’ECOMMERCE NEL 2022

Come attivare il target con il DOOH

La caratteristica principale del DOOH riguarda le possibilità di interazione immediata per l’utente. Inserire un QR Code, infatti, permette di attivare il target in tempo reale. Via smartphone, da un contenuto DOOH l’utente può accedere direttamente all’ecommerce, scaricare un buono sconto immediato o una app.

Ancora, è possibile, per esempio, impostare una campagna di proximity marketing per incentivare il drive-to-store all’interno di un centro commerciale.

Insomma, le opportunità di engagement istantaneo sono veramente tante. E i risultati confermano che l’accoppiata DOOH-smartphone si rivela vincente!

I dati dei leader nel segmento del DOOH parlano di incrementi fino al 20% delle azioni svolte dagli utenti con lo smartphone dopo aver visto un annuncio. Inoltre, più del 60% delle persone effettua ricerche online o utilizza i social dopo la visualizzazione dell’annuncio.

Gli obiettivi del DOOH, Digital Out of Home

In definitiva, i principali obiettivi del DOOH, Digital Out of Home si possono riassumere in 7 punti:

  1. Brand Awareness & Brand Consideration
  2. Incremento delle vendite
  3. Incremento delle ricerche sui motori di ricerca e sui social
  4. Drive to store
  5. Incremento del traffico sul sito e sull’ecommerce
  6. Attivazione immediata del target (tramite QR code)
  7. Avvio di una comunicazione multichannel.

Ma c’è di più. Come tutte le campagne di digital marketing, anche il DOOH abilita la raccolta di dati, anonimi, sul target. Grazie all’utilizzo di sensori, per esempio, si può avere un dettaglio molto più profondo sull’interazione tra il consumatore e la comunicazione, ed eventualmente affinarla in corso d’opera.

L’offerta completa di Tradedoubler

Tradedoubler insieme ai leader del comparto in Italia fornisce un’offerta specifica ai propri clienti per un progetto di comunicazione DOOH. In particolare, inseriamo l’offerta all’interno di una strategia multichannel e personalizziamo le richieste in base a obiettivi specifici.

Inoltre, la stretta collaborazione con i nostri partner ci permette di ottenere quotazioni esclusive per i nostri clienti e, ultimo ma non ultimo, ti garantiamo un team interno dedicato all’iniziativa.

L’ultimo progetto DOOH realizzato da Tradedoubler ha fin da subito restituito risultati eccezionali. Si è trattato della campagna creata per Gamestop in occasione dell’uscita di due nuovi titoli in uscita. Distribuita in spazi selezionati all’interno delle metropolitane, dei centri commerciali e delle pensiline a Roma e Milano, la campagna ha fin da subito ottenuto risultati maggiori rispetto ai KPI condivisi inizialmente con il cliente. Un dato? Indipendentemente dalla posizione, la visibilità è stata sempre superiore di almeno il 30% rispetto a quanto concordato.

Contattaci ora per conoscere l’offerta DOOH di Tradedoubler!

Share this on:

Suggested posts

Affiliazioni turismo: Milanoguida insieme a Tradedoubler

Affiliazioni turismo, Milanoguida si aggiunge alle proposte a disposizione del network Tradedoubler. da oggi i nostri publisher potranno promuovere gli itinerari esclusivi presenti sul sito di Milanoguida: un’occasione unica per i numerosi turisti che scelgono...

Contattaci

Scopri come possiamo aiutarti a far crescere il tuo business.