Cosa sono le conversioni cross-device?

Al giorno d’oggi gli acquisti online degli utenti coinvolgono più dispositivi. In media, due su cinque acquisti che terminano su un dispositivo mobile, desktop/laptop o tablet, partono da un dispositivo diverso.

Nel 2018, il numero di persone che utilizzano un dispositivo mobile è aumentato del 4%, raggiungendo più di 5 miliardi, mentre l’utilizzo di dispositivi desktop è diminuito di un ulteriore 3%. Tuttavia, sembra che l’utilizzo del mobile sia un’aggiunta piuttosto che una sostituzione. Quasi la metà (48%) dei consumatori dichiara di iniziare a cercare un prodotto sul proprio dispositivo mobile e il 67% dei consumatori dichiara di passare da un dispositivo all’altro mentre effettua acquisti online su un laptop o un dispositivo desktop.

Tradedoubler ha iniziato a misurare le conversioni cross-device nel 2016, attestandosi come prima società di Affiliate Marketing a renderlo misurabile a livello europeo, spinta dalla necessità di fornire un tracciamento accurato agli advertiser e ai publisher ed evitando così mancati tracciamenti o attribuzioni errate in un ecosistema multi-device.

Come misura Tradedoubler le conversioni cross-device?

In Tradedoubler abbiamo sviluppato una soluzione basata sulla corrispondenza deterministica, piuttosto che sulla corrispondenza probabilistica. La corrispondenza probabilistica può fornire una reach maggiore rispetto alla corrispondenza deterministica in quanto non si basa sugli utenti che compiono azioni (ad esempio, l’accesso su un dispositivo). Tuttavia, si basa su algoritmi e probabilità, il che lo rende meno accurato rispetto alla corrispondenza deterministica, con un tasso di accuratezza che può variare da un minimo di 60% a un massimo di 90%.

La corrispondenza deterministica non utilizza algoritmi basati sulla probabilità per associare un utente ai dispositivi: ciò che richiede è un collegamento definito tra un utente e un dispositivo per creare un profilo anonimo, il tutto conforme alle norme sulla privacy dell’UE. Il vantaggio di questo tipo di tracciamento è la sua precisione. È più preciso del tracking probabilistico perché viene effettuata una corrispondenza solo quando esiste un collegamento definito tra un utente e un dispositivo.

Ma c’è, ovviamente, uno svantaggio, in quanto per essere efficace richiede una grande reach, in modo da avere a disposizione abbastanza connessioni. Il network di Tradedoubler, di oltre 180.000 editori attivi e 2.000 inserzionisti, ci consente di avere questa reach, producendo oltre 57 milioni di conversioni.

Grazie al nostro ampio network, in Tradedoubler siamo pienamente in grado di garantire la precisione offerta dalla corrispondenza deterministica.

Come funziona la soluzione cross-device di Tradedoubler?

Il cross-device tracking di Tradedoubler crea una connessione anonima tra un utente e i suoi dispositivi, utilizzando la corrispondenza deterministica. Grazie a questo, siamo in grado di creare un profilo anonimo, fornendo ai nostri clienti una comprensione accurata di come il loro budget di marketing digitale stia performando sui vari dispositivi e canali.

Utilizzando la nostra soluzione white label, i nostri clienti hanno una visione completa delle loro attività di digital marketing e possono monitorare accuratamente tutti i canali. Ogni touchpoint può essere visualizzato all’interno della nostra piattaforma di business intelligence: per realizzare una strategia di digital marketing omnichannel efficace, un accurato tracking cross-device è oggi essenziale.

Il cross-device è una soluzione definitiva?

Con un comportamento dell’utente sempre più orientato alla privacy e un numero maggiore di tecnologie che mettono a repentaglio l’utilizzo dei cookie, come ad blockers, private browsing o ITP 2.0 su Safari, la necessità di fornire una soluzione di tracciamento affidabile, anche in futuro, per i nostri clienti è la nostra massima priorità in Tradedoubler.

Per fornire la maggior accuratezza possibile, consigliamo sempre di utilizzare il nostro stack completo di tecnologie: tracciamento cross-device, validazione dei cookie di prime party, cookieless tracking, voucher code tracking; tecnologie che garantiscono ai nostri clienti una panoramica estremamente dettagliata della loro attività di Affiliazione sul network Tradedoubler.

Se vuoi sapere di più in merito all’autore dell’articolo, Riccardo Favara: CLICCA QUI

Fonti:

https://wearesocial.com/blog/2018/01/global-digital-report-2018

https://www.hubspot.com/marketing-statistics

https://www.thinkwithgoogle.com/intl/en-gb/marketing-resources/omnichannel/make-it-work-cross-device-websites-a-must-for-uk-consumers/

Condividi:

Post suggeriti

Advertiser Spotlight: Soreto

Advertiser Spotlight: Soreto Puoi presentarti brevemente? Ciao a tutti, sono Anne-Sophie Larger, International Business Development Manager presso Soreto. Sono nel mondo dell’affiliazione dal 2015 e lavoro per aiutare gli inserzionisti a raggiungere i loro obiettivi...

Contattaci

Scopri come possiamo aiutarti a far crescere il tuo business.